La storia e l’origine della pasta alla Gricia


La storia e l’origine della pasta alla Gricia

In Italia, il cibo non è semplice nutrimento, ma cultura e tradizione.
Ogni regione ha i suoi piatti tipici e diversi modi di cucinarli, ma quello che accomuna tutte zone d’Italia è l’ampia offerta culinaria le cui pietanze sono quasi sempre preparate con ingredienti “poveri” come ad esempio la genovese napoletana di cui vi abbiamo già parlato in un precedente articolo.

L’osteria come baluardo della tradizione

Fin dall’antichità il luogo prediletto di questo tipo di cucina è l’osteria, di cui sicuramente in futuro parleremo più approfonditamente.
E se pensate alla parola osteria forse la prima città che vi viene in mente è Roma, perché proprio qui nel periodo di massima espansione dell’Impero Romano sono nate le osterie.
E tra i piatti tipici delle osterie romane ce n’è uno che supera tutti per anzianità, visto che secondo le ricostruzioni nacque nel 400 d.C. proprio a Roma; parliamo della pasta alla gricia detta anche amatriciana bianca.

La storia della Gricia

Prima ancora di parlare della storia, può esserci utile guardare l’etimologia del nome Gricia.
Cosa significa? Qual è la sua origine?
Il termine ha assunto diversi significati che hanno comunque tra loro punti in comune che ne avvalorano la tesi.  Secondo la prima interpretazione venivano chiamati Grici i panettieri provenienti tutti da regioni tedesche o dalla Svizzera, in particolar modo dal cantone dei Grigioni.
Gli abitanti di queste zone erano immigrati specializzati nella panificazione; erano infatti loro gli unici a Roma ad essere “maestri dell’arte bianca” e tramandavano gelosamente le loro conoscenze ai figli e mai ai romani.

Così attaccati al loro lavoro e poco inclini a spendere soldi nell’urbe, i Grici passavano la maggior parte del tempo in bottega dove lavoravano, mangiavano e dormivano.
Ed uno dei piatti semplici e veloci che preparavano è proprio la gricia; pochi ingredienti, facili da reperire ed una preparazione semplicissima.


Grisciano VS Amatrice

Altra teoria è quella che vuole la nascita della Gricia in un paesino in provincia di Rieti che si chiama Grisciano. Qui sarebbe nata la prima versione della pasta alla gricia diffusa poi a Roma ed in tutto il Lazio.
Ed a pochi chilometri da Grisciano c’è un altro paesino molto conosciuto per aver dato i natali ad un altro piatto simbolo della tradizione italiana: la amatriciana, originaria di Amatrice.

La teoria della nascita di questi due piatti in un’area geografica così ristretta è plausibile anche se sono sicuramente nati a secoli di distanza, visto che i pomodori contenuti nella amatriciana sono stati scoperti secoli e secoli dopo.